Zona euro, Pmi manifatturiero frena espansione a marzo

martedì 1 aprile 2014 10:20
 

LONDRA, 1 aprile (Reuters) - La crescita dell'attività delle imprese manifatturiere della zona euro si è raffreddata come atteso il mese scorso ma con la conferma dell'accelerazione della produzione la ripresa dell'economia del blocco appare più radicata.

L'indice Pmi a cura di Markit ha inoltre evidenziato che le imprese sono tornate a ridurre i prezzi per rilanciare il business.

"L'indagine dipinge un quadro della ripresa dell'attività manifatturiera ad ampio spettro, con la produzione che aumenta in tutti i paesi censiti per il secondo mese consecutivo", ha detto Chris Williamson, capo economista di Markit.

Il Pmi manifatturiero in lettura finale si è attestato a 53, confermando la stima preliminare, ma posizionandosi sotto la lettura di febbraio di 53,2; il sottoindice relativo ai prezzi alla produzione è sceso sotto la soglia di 50 che separa la crescita dalla contrazione per la prima volta da agosto.

L'indice che misura la produzione, computato nell'elaborazione del Pmi composito in agenda giovedì e considerato un indicatore affidabile della salute dell'economia, è salito al 55,6 dal 55,3 di febbraio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia