4 febbraio 2014 / 12:11 / 4 anni fa

PUNTO 1-Italia, inflazione stabile a minimi da 2009 a gennaio

(riscrive, aggiunge commenti)

* Indice Nic +0,2% su mese, +0,7%, come a dicembre, secondo stime

* Per economista minimo potrebbe essere stato toccato

* Prezzi destinati a restare sottotono complice debolezza domanda interna

* In nuovo paniere anche giornali online, sacchetti ecologici e capsule per caffè

di Elvira Pollina

MILANO, 4 febbraio (Reuters) - Nessuna sorpresa dai prezzi al consumo in Italia a gennaio, mese in cui l'inflazione è rimasta stabile, ai minimi dal 2009, a conferma della perdurante debolezza della domanda interna.

Secondo i numeri preliminari diffusi da Istat, l'indice nazionale dei prezzi al consumo (Nic) è salito dello 0,2% su mese e dello 0,7% su anno, replicando, come da attese degli economisti, l'andamento evidenziato a dicembre.

Lievemente più bassa delle attese, invece, l'inflazione armonizzata ai parametri europei (Ipca), che a gennaio ha frenato allo 0,6% tendenziale dallo 0,7% di dicembre, livello di cui era attesa una conferma.

A perimetro mensile, la frenata, -2,1% da +0,3%, legata a fattori stagionali, quali i saldi invernali su abbigliamento e calzature, è stata più brusca delle stime, che convergevano per un -2%.

"In sintesi, il dato conferma la tendenza assai moderata dell'inflazione, ma non segnala veri e propri rischi deflazionistici", spiega Paolo Mameli, economista di Intesa Sanpaolo.

Secondo Mameli, gennaio potrebbe rappresentare il punto di minimo per l'inflazione, "che in ogni caso rimarrà sotto la soglia dell'1% sino alla prossima primavera.

Nelle stime del governo, l'economia italiana, stabilizzatasi dopo un ciclo negativo durato un biennio nel terzo trimestre del 2013, dovrebbe essere tornata a crescere nell'ultima parte dell'anno, nell'ordine dello 0,2-0,3 per cento.

E quest'anno, dopo un calo del Pil di poco inferiore al 2%, l'economia mettere a segno un'espansione che l'esecutivo stima nell'ordine dell'1%, mentre Fmi e Ocse limitano allo 0,6%.

"La lentezza e la gradualità della ripresa, che non si accompagnerà nell'immediato a un miglioramento sul mercato del lavoro, manterranno l'inflazione sottotono nei prossimi mesi", prevede un altro analista.

TIMIDI SEGNALI DA TURISMO E TEMPO LIBERO

Guardando al dettaglio dell'indice Nic, emerge una concentrazione dei rincari sugli alimentari dello 0,4% su mese, a detta degli analisti in linea alla stagionalità di mercato, una crescita analoga sulle spese per la casa, presumibilmente legata all'aumento delle tariffe elettriche.

Legati ad aumenti tariffari anche gli aumenti mensili sulla componente pedaggi e parchimetri (+3,6% per effetto della revisione al rialzo dei pedaggi autostradali) e sui servizi finanziari (+1,9% su mese, complice l'aumento dell'imposta di bollo sulle comunicazioni periodiche).

"Superiore alla stagionalità del mese gli aumenti dei prezzi nei capitoli più "sensibili" alla domanda come alberghi e ristorazione e cultura/tempo libero", ravvisa Mameli. I due settori hanno segnato entrambi un incremento dei prezzi di un decimo di punto rispetto a dicembre.

NUOVO PANIERE

Come ogni anno, infine, Istat ha aggiornato il paniere dei beni su cui viene calcolata l'inflazione: entrano sigarette elettroniche, sacchetti ecologici, quotidiani online, notebook ibridi e capsule per il caffè.

Non più compresi nel basket, invece, yogurt biologico e tailleur (sostituiti rispettivamente da yogurt probiotico e abito donna) e riparazione apparecchio audiovisivo o informatico, servizio per il quale la spesa delle famiglie risulta ormai minima.

- ha collaborato Antonella Cinelli da Roma

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below