Cina, attività manifatturiera a minimi da 6 mesi in gennaio-Pmi/Hsbc

giovedì 30 gennaio 2014 08:42
 

PECHINO, 30 gennaio (Reuters) - Si contrae in gennaio, per la prima volta in sei mesi, l'attività del settore manifatturiero cinese, a causa dell'indebolimento della produzione e del flusso di ordini.

La rilevazione finale di gennaio dell'indice Pmi manifatturiero, elaborato da Markit e Hsbc, si è attestata a 49,5 punti, sotto i 49,6 della prima lettura e i 50,5 di dicembre. Si tratta del primo dato in sei mesi in area di contrazione, ovvero sotto la soglia dei 50 punti.

"È un inizio fiacco di 2014 per il settore manifatturiero cinese, in parte dovuto all'andamento debole dei nuovi ordinativi per l'export e al rallentamento dell'attività domestica in gennaio" spiega il capo economista per la Cina di Hsbc Hongbin Qu. "Le autorità dovrebbero presta attenzione ai rischi al ribasso e se necessario muoversi in anticipo per aggiustare e stabilizzare il passo della crescita".

Dal rapporto emerge inoltre un peggioramento della componente occupazionale, con le aziende del settore che hanno tagliato posti di lavoro al ritmo più sostenuto dal marzo del 2009.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia