Italia, crescita "appena positiva", Pil a 1% solo in 2015

venerdì 17 gennaio 2014 15:09
 

ROMA, 17 gennaio (Reuters) - Il Pil italiano dovrebbe segnare un modesto segno positivo nell'ultimo trimestre del 2013 per poi crescere al ritmo lento di 0,7% nell'anno in corso e di non oltre l'1% il prossimo.

Nell'ultimo Bollettino economico trimestrale la Banca d'Italia conferma stime inferiori a quelle del governo sul Pil e vede "rischi verso il basso" se permangono condizioni restrittive sul credito o se i pagamenti dei debiti della Pa registrassero differimenti.

Le ultime stime governative prevedono una decrescita dell'1,8% per il 2013 e un aumento del prodotto dell'1,1% nel 2014 e dell'1,7% nel 2015.

Secondo la Banca d'Italia il 2013 si è concluso con un -1,8% (la previsione era -1,9% in luglio) con un indebitamento delle amministrazioni pubbliche che si dovrebbe fermare "in prossimità della soglia" del 3% del Pil e il debito al 132,9%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia