Italia, vendite grandi retailer segnalano debolezza consumi

giovedì 16 gennaio 2014 14:21
 

LONDRA/PARIGI, 16 gennaio (Reuters) - In Italia le vendite di Carrefour hanno segnato una riduzione del 5,9% nel quarto trimestre del 2013, mentre solo un lieve incremento è stato registrato da Metro nei negozi 'cash and carry'.

I numeri, arrivati rispettivamente da due gruppi della grande distribuzione, rispettivamente il primo e il quarto per dimensioni a livello europeo, segnalano come, nonostante i segnali di lieve ripresa dell'economia, sul fronte dei consumi interni la situazione resti ancora difficile.

Secondo l'ultima rilevazione dell'Istat, l'indice di fiducia dei consumatori a dicembre ha segnato un'inattesa battuta d'arresto, evidenziando la lettura più negativa da sei mesi, mentre il tasso di disoccupazione a novembre ha segnato un nuovo record al 12,7%.

Sempre a novembre, tuttavia, la produzione industriale si è lasciata alle spalle un ciclo negativo durato oltre due anni, segnando un incremento tendenziale dell'1,4% e congiunturale dello 0,3%.

Numeri che gli economisti giudicano compatibili con il ritorno a una debole crescita economica nel quarto trimestre del 2013, che dovrebbe comunque chiudersi con un contrazione annua del Pil di poco inferiore al 2%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia