Zona euro, no ragione per irrazionali paure su inflazione - Weidmann

giovedì 16 gennaio 2014 11:40
 

BERLINO, 16 gennaio (Reuters) - Il governatore della Bundesbank e consigliere della Banca centrale europea Jens Weidmann si dice d'accordo con il numero uno di Francoforte Mario Draghi sul fatto che non ci sia ragione per nutrire "irrazionali timori inflattivi", e che neppure ci sia un rischio deflazione nella zona euro.

Weidmann, inoltre, prevede che l'economia tedesca continuerà a rafforzarsi quest'anno e il prossimo, sostenuta dal basso livello di disoccupazione e dalla crescente domanda interna.

"L'economia tedesca interna è già più dinamica di quanto suggerito dal modesto tasso di crescita del 2013", ha detto Weidmann, in un intervento scritto.

La Germania l'anno scorso è cresciuta appena dello 0,4%, il ritmo meno marcato dalla crisi finanziaria globale del 2009.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia