Zona euro, Pmi composito novembre a 51,7 da 51,9 - Markit

mercoledì 4 dicembre 2013 10:13
 

LONDRA, 4 dicembre (Reuters) - La ripresa del settore privato della zona euro perde slancio a novembre, secondo un'indagine pubblicata oggi che conferma ancora una volta le crescenti disparità tra alcune delle maggiori economie del blocco.

L'indice Pmi composito della zona euro a cura di Markit, che monitora l'attività di migliaia di aziende del settore servizi e manifatturiero, è sceso a novembre a 51,7 da 51,9 di ottobre.

Si tratta in ogni caso di un miglioramento rispetto alla stima preliminare di 51,5 e segna il quinto movimento consecutivo dell'indice sopra la soglia di 50 che separa la contrazione dall'espansione.

"Il dato finale del Pmi conferma che la ripresa della zona euro ha perso un po' di slancio a novembre. Il fatto che il tasso di crescita resti così fragile è chiaramente una preoccupazione", ha detto Chris Williamson, capo economista di Markit.

L'indice dei direttori acquisti del settore servizi è sceso a 51,2 da 51,6, anche se la lettura è migliore rispetto alla stima flash di 50,9.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia