Francia, settore privato torna a contrarsi in novembre - Pmi

giovedì 21 novembre 2013 09:23
 

PARIGI, 21 novembre (Reuters) - L'attività economica francese è tornata a contrarsi in novembre dopo due mesi di crescita e così la seconda economia europea potrebbe nuovamente scivolare nella recessione.

L'economia francese, che ha registrato un imprevisto calo nel terzo trimestre, è fonte di preoccupazione per i suoi principali partner ed è sotto pressione, da parte di Ue e OCSE, perchè proceda con nuove riforme.

L'andamento inferiore alle attese tanto dell'attività servizi quanto della manifattura ha portato l'indice composito Pmi curato da Markit a un minimo da cinque mese di 48,5 dal 50,5 finale di ottobre.

Anche il settore servizi è sceso sotto la soglia di 50, che separa contrazione da crescita, dopo due mesi di espansione, portandosi su un minimo da quattro mesi a 48,8 da 50,9; le stime erano di 51,0.

L'indice manifatturiero è sceso a 47,8 da 49,1 contro attese di 49,5.

"La debolezza di questi numeri fa pensare che il Pil possa scendere ancora nel quarto trimestre", commenta il capo economista di Markit Chris Williamson, che ha previsto una contrazione del Pil dello 0,2% per gli ultimi tre mesi dell'anno dopo il -0,1% nel terzo trimestre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia