Moody's alza stime Pil Italia 2013-14,economia globale va verso acque calme

martedì 12 novembre 2013 16:16
 

MILANO, 12 novembre (Reuters) - Moody's ha migliorato le stime sulla dinamica dell'economia italiana per il 2013 e il 2014 e prevede che l'anno prossimo, grazie al ritorno al segno più per l'Italia, per la prima volta dal 2010 tutti i paesi del G20 sperimenteranno una crescita del prodotto interno lordo.

E' quanto si legge nel Global Macro Outlook 2013-15 che si intitola "Navigando verso acque più tranquille" in cui Moody's afferma che "dopo un periodo sostenuto di turbolenza economica e sui mercati finanziari, l'economia globale ora sembra pronta per una migliore stabilità nei prossimi due anni.

Per l'anno in corso Moody's vede una dinamica del Pil in Italia che oscilla tra -2% e -1% contro la precedente stima di agosto tra -2,5% e -1,5%. Per il 2014 l'agenzia vede il Pil italiano oscillare tra 0 e +1% contro il range -0,5%/+0,5% precedentemente stimato.

Restano invariate le stime sulla disoccupazione: per il 2013 il range è tra 11,5% e 12,5%, mentre nel 2014 tra 12% e 13%.

A livello globale, le stime di Moody's sulle economie del G20 sono leggermente peggiorate a causa dell'outlook meno brillante per i paesi emergenti.

La crescita del Pil reale nel 2013 è attesa intorno al 2,5%, nel 2014 intorno al 3% e nel 2015 poco sotto il 3,5%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia