Italia in fase "preoccupante" di vera e propria deflazione - Squinzi

mercoledì 6 novembre 2013 15:29
 

BRUXELLES, 6 novembre (Reuters) - L'Italia sta attraversando una fase preoccupante di autentica deflazione.

E' l'opinione di Giogio Squinzi, presidente di Confindustria.

"C'è un segnale molto negativo, che nonostante l'aumento di un punto Iva, gli ultimi dati di inflazione segnano un'inflazione in calo. Significa che siamo in una situazione di vera e propria deflazione. E' preoccupante", ha detto Squinzi ai giornalisti durante una conferenza stampa a Bruxelles nella sede di Confindustria.

Squinzi si è soffermato anche sul tema del cambio euro/dollaro, sottolineando che "se si confermasse nel medio lungo termine il cambio a 1,38 o anche 1,40 sarebbe sicuramente un freno alla crescita dell'economia, per lo meno quella parte della crescita basata sulle esportazioni".

"Penso che il cambio reale dovrebbe essere nell'ordine tra 1,25 e 1,30. Lì abbiamo dimostrato che riusciamo a reggere come Europa," ha aggiunto Squinzi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia