Spagna, settore servizi a 49,6 a ottobre da 49 di settembre - Pmi

mercoledì 6 novembre 2013 10:32
 

MADRID, 6 novembre (Reuters) - Il settore dei servizi spagnolo è ancora in calo a ottobre per il secondo mese di fila, anche se a un ritmo più contenuto, suggerendo che la crescita economica registrata nel terzo trimestre possa presto affievolirsi.

Il settore dei servizi in Spagna - che rappresenta circa la metà dell'economia del Paese - è stato pesantemente colpito da una forte contrazione della domanda interna dal 2008, quando è scoppiata la bolla immobiliare.

L'indice Pmi di Markit per le società dei servizi è salito a 49,6 a ottobre, da 49,0 di settembre mantenendosi tuttavia sotto la soglia di 50 che separa la crescita dalla contrazione, mentre gli economisti non si aspettavano alcun cambiamento rispetto al mese precedente.

"Attualmente il settore dei servizi spagnolo sembra attraversare un periodo di stabilizzazione. Se siamo di fronte a un miglioramento rispetto all'inizio dell'anno, non vediamo un ritorno alla crescita che segnalerebbe l'avvio di una vera ripresa dell'economia", spiega Andrew Harker, economista di Markit.

Stando ai dati preliminari, nel terzo trimestre la Spagna si dovrebbe lasciare alle spalle una recessione durata due anni, con il ritorno alla crescita guidato dalle esportazioni.

Nel dettaglio, il sottoindice dell'occupazione nel settore dei servizi si attesta a 45,3 a ottobre, al minimo da giugno e in calo da 46,5 di settembre.

In Spagna i disoccupati registrati sono aumentati il mese scorso con la chiusura delle assunzioni per la stagione turistica, e le autorità europee si aspettano che la disoccupazione si mantenga oltre il 25% per il 2015. - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia