Italia, Istat vede Pil 2014 +0,7%, disoccupazione 12,4%

lunedì 4 novembre 2013 10:16
 

ROMA, 4 novembre (Reuters) - La caduta congiunturale del Pil avviatasi nel terzo trimestre del 2011 dovrebbe arrestarsi nell'ultimo trimestre dell'anno in corso. Tuttavia, la variazione in media d'anno risulterebbe per il 2013 ancora fortemente negativa (-1,8%), mentre nel 2014 il Pil aumenterebbe dello 0,7%, in linea con la stima della Banca d'Italia.

Lo dice oggi l'Istat nel suo report "Le prospettive per l'economia italiana nel 2013-2014", in base alle risultanze del suo modello econometrico.

Quanto all'occupazione, "nei mesi estivi la caduta che ha caratterizzato la prima parte dell'anno si è arrestata, ma la situazione del mercato del lavoro permane fortemente deteriorata", prosegue l'Istat.

"Il tasso di disoccupazione, in crescita sostenuta nella prima parte dell'anno, raggiungerebbe quota 12,1% nel 2013 e, seppur moderatamente, aumenterebbe anche nel 2014 (12,4%)".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia