Governo peggiorerà Pil 2013 per adeguarlo a consensus - Fassina

martedì 17 settembre 2013 16:09
 

ROMA, 17 settembre (Reuters) - Il vice ministro all'Economia Stefano Fassina ha confermato che il governo si appresta a rivedere al ribasso la stima sul Pil 2013 in occasione della Nota di aggiornamento che sarà presentata questa settimana.

"Stiamo facendo le ultime valutazioni alla luce del dato Istat di pochi giorni fa. Il meno 1,3% è un dato superato. Credo che il dato sarà all'incirca quello del consensus", ha detto Fassina a margine di un convegno.

Il più delle volte il ministero dell'Economia si allinea alle stime dei principali previsori nazionali e internazionali. Uno scenario ragionevole è un Pil indicato a -1,8%-1,9%, coerente con quanto hanno suggerito in tempi diversi Ocse ed Fmi (-1,8%), Bankitalia (-1,9%) e Confindustria (-1,6%-1,7%). La Commissione europea, invece, è ferma al -1,3% di maggio e aggiornerà le sue stime in autunno.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia