Zona euro, ripresa agli inizi, livello tassi mercato ingiustificato

giovedì 12 settembre 2013 15:50
 

RIGA, 12 settembre (Reuters) - La ripresa dell'economia nella zona euro è ancora alle fasi iniziali e il livello dei tassi a breve sul mercato monetario è ingiustificato.

Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi a Riga, intervenendo alla conferenza dedicata all'ingresso della Lettonia nella moneta unica.

Il numero uno di Francoforte ha ribadito l'impegno della Bce a mantenere i tassi all'attuale minimo o ancora più bassi per un ampio lasso di tempo, e ha sottolineato come l'istituto centrale non abbia esaurito le opzioni di poltica monetaria.

"La ripresa è ancora molto, molto verde", ha sottolineato Draghi, confermando il messaggio lanciato una settimana fa al termine del consiglio mensile della Bce.

"Non ho manifestato alcun entusiasmo per i dati migliori - in gran parte frutto di indagini qualitative e non relativi all'andamento reale del'economia - rispetto a quelli che abbiamo visto nel recente passato. Proseguiremo con l'attuale orientamento (di politica monetaria)", ha affermato.

"I tassi d'interesse a breve termine sul mercato monetario a un certo punto sono diventati ingiustificati, e lo sono ancora", ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

, in corso a Riga, dopo l'inattesa contrazione della produzione industriale europea nel mese di luglio, che contrasta con i recenti segnali positivi arrivati dall'economia del blocco .