Ue apre nuovo fronte in battaglia commerciale con Cina su prodotti lapidei

venerdì 28 giugno 2013 12:31
 

BRUXELLES, 28 giugno (Reuters) - L'Unione europea ha aperto un nuovo fronte nella battaglia commerciale con la Cina avviando un'indagine sul presunto dumping da parte dei produttori cinesi di piani di lavoro e mattonelle in pietra.

La Commissione europea oggi ha detto di aver avviato l'esame dopo che il mese scorso A.St.A, l'associazione europea dei produttori di agglomerati lapidei, ha presentato un esposto accusando i produttori cinesi di vendere i loro prodotti sotto costo.

Il mercato Ue vale 480 milioni di euro all'anno e l'import cinese rappresenta circa il 9%, secondo una fonte vicina al dossier.

I rapporti commerciali con la Cina sono diventati tesi con l'imposizione di una serie di dazi, soprattutto dopo che l'Ue ha imposto tariffe punitive sull'import dalla Cina di pannelli solari.

Dei 15 membri di A.St.A, sei sono italiani.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia