Germania, Pmi flash giugno indicano stagnazione economia in trim2

giovedì 20 giugno 2013 09:51
 

BERLINO, 20 giugno (Reuters) - Crescita appena accennata in giugno per il settore privato tedesco, per il secondo mese consecutivo, a segnale di una stagnazione dell'economia nel secondo trimestre dell'anno.

La stima flash dell'indice Pmi composito tedesco si è attestata a 50,9 punti in giugno dai 50,2 di maggio.

Il dato è superiore alla soglia dei 50 punti che separa le rilevazioni di crescita e quelle di contrazione dell'attività, ma come spiega Chris Williamson, capo economista di Markit, la società che realizza il rapporto, si tradurrà probabilmente in un dato di crescita piatto per il secondo trimestre o al più in una crescita dello 0,1%.

"È un'economia che riesce appena a tenere la testa fuori dall'acqua. C'è stagnazione, si potrà vedere un po' di crescita nel terzo trimestre, ma le aziende stanno certamente facendo molta fatica in questo momento e stanno tagliando il personale" commenta Williamson.

Si conferma in vera e propria contrazione il settore manifatturiero: il preliminare dell'indice Pmi relativo è sceso ulteriormente, a 48,7 punti dai 49,4 di maggio, su attese per una risalita a 49,8.

Torna invece in espansione il settore servizi, con un indice che risale a 51,5 punti dai 49,7 di maggio; il questo caso le attese erano per un indice esattamente a quota 50.

Settore manifatturiero e settore servizi insieme coprono oltre due terzi prodotto tedesco.

"Il quadro è quello di una manifattura veramente in difficoltà in questa fase. C'è una domanda debole sia all'interno sia sui mercati dell'export, quindi la stagnazione appare il meglio che ci si possa aspettare in questo momento" aggiunge Williamson.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia