PUNTO 1-Zona euro, disoccupazione record ad aprile

venerdì 31 maggio 2013 11:35
 

(Riscrive con dettagli, contesto)

BRUXELLES, 31 maggio (Reuters) - La disoccupazione ha raggiunto nuovi massimi nella zona euro e l'inflazione resta ben al di sotto del target della Banca centrale europea, mostrando la dimensione della sfida che i leader Ue stanno affrontando per far rivivere l'economia.

Eurostat riferisce che la disoccupazione Ue è salita al 12,2% in aprile, segnando un nuovo record da quando l'ufficio di statistica europeo ha iniziato a raccogliere dati nel 1995.

Con la zona euro nella più lunga recessione dalla sua creazione nel 1999, l'inflazione in maggio è ben al di sotto del target Bce del 2%, benché sia salita all'1,4% dall'1,2% di aprile.

Questo aumento potrebbe quietare i timori di deflazione, ma l'aumento della disoccupazione rappresenta una minaccia al tessuto sociale dell'Ue, con quasi i due terzi dei giovani greci incapaci di trovare lavoro e l'Europa meridionale che rischia una "generazione perduta".

In Francia, la seconda economia europea dopo la Germania, il numero dei disoccupati ha registrato un record ad aprile, mentre in Italia il tasso di disoccupazione è ai massimi degli ultimi 36 anni, con il 40% dei giovani fuori dal mercato del lavoro.

Aumentano così le aspettative che la Bce agisca per far rivivere l'economia e vada oltre il taglio dei tassi di interesse, fino a considerare un programma in stile Usa di quantitative easing.

"Non ci aspettiamo un forte recupero nella zona euro", ha detto Nick Matthews, economista alla Nomura international di Londra.

Il presidente della Bce Mario Draghi, che ha già salvato la zona euro dalla rottura lo scorso anno con un piano di acquisto di bond dei governi in difficoltà, ha finora preferito lasciare l'onere di riformare ai singoli paesi.   Continua...