Compravendite immobili in calo del 23,1% in terzo trim. 2012 -Istat

lunedì 15 aprile 2013 11:48
 

ROMA, 15 aprile (Reuters) - Le compravendite immobiliari hanno segnato un calo tendenziale del 23,1% nel terzo trimestre 2012, attestandosi a quota 134.984. Lo rende noto oggi l'Istat.

Nei primi nove mesi del 2012, le convenzioni notarili per i passaggi di proprietà sono state 457.518, in calo del 21,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Le concessioni di ipoteche immobiliari per la concessione di mutui, sempre nei primi nove mesi del 2012, hanno segnato una flessione del 39,5% su anno, con picchi negativi - precisa Istat - nelle Isole (-50,6%) e al Sud (-42,8%).

Istat sottolinea che le convenzioni per la compravendita di unità immobiliari ad uso abitazione ed accessori rappresentano il 93,3% delle convenzioni rogate, a fronte di un contenuto 6% per le convenzioni di compravendita di unità immobiliari ad uso economico e di un residuale 0,7% per quelle relative agli immobili ad uso speciale e le multiproprietà.

La scorsa settimana Istat ha reso noto che nel 2012 i prezzi delle abitazioni sono diminuiti in media del 2,7% - sintesi di un aumento del 2,1% dei prezzi delle abitazioni nuove e di una diminuzione del 4,7% di quelle esistenti - rispetto al 2011, quando la variazione era stata pari a +0,8%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia