Italia, in 2013 calo Pil sarà di 1,5%-1,6% - Polillo

mercoledì 3 aprile 2013 13:30
 

MILANO, 3 aprile (Reuters) - La flessione dell'economia italiana quest'anno sarà di 1,5-1,6 punti percentuali, dunque più marcata rispetto alla previsione contenuta nell'aggiornamento delle previsioni del governo, diffuse appena due settimane fa.

Lo ha detto ai microfoni di Radio 24 il sottosegretario all'Economia Gianfranco Polillo, secondo quanto si legge in un comunicato dell'emittente.

"Noi quest'anno avremo un calo del PIL dell'1,3% se ci dice bene, probabilmente arriveremo ad un -1,5% o -1,6%", ha spiegato Polillo, il quale ha inoltre smentito l'ipotesi, circolata su Internet, che il governo abbia in programma un prelievo forzoso dai conti correnti, simile a quello fatto a Cipro.

"Noi ci troviamo in una situazione nella quale le banche sono solide, quindi non c'è alcun motivo per temere un prelievi forzosi sui depositi. Abbiamo delle difficoltà ma sono completamente diverse", ha affermato Polillo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia