Italia, senza pagamento debiti PA imprese in sofferenza - Padoan

giovedì 28 marzo 2013 12:33
 

PARIGI, 28 marzo (Reuters) - Il governo italiano deve trovare una strada con la Commissione europea per arrivare al pagamento dei debiti arretrati della pubblica amministrazione, altrimenti si rischia di mettere in sofferenza la parte sana dell'economia del paese.

Lo ha detto il capo economista dell'Ocse Pier Carlo Padoan, nella conferenza stampa di presentazione dell''Interim Assessment' sui paesi del G7.

"La massa dei debiti ancora da saldare con le aziende private è enorme. Se quei soldi non vengono pagati alle imprese, la parte sana dell'economia soffrirà per le ragioni sbagliate" spiega Padoan.

A livello europeo esistono ancora divergenze sul piano del governo italiano per rimborsare 40 miliardi di debiti arretrati della pubblica amministrazione senza far saltare i target di rientro dei conti pubblici .

Padoan auspica che il governo possa mettere a punto un meccanismo, in accordo con la Commissione Ue, che "non provochi un impatto" sui dati di debito italiani e permetta di "trasferire questa liquidità al sistema così da facilitare al più presto una ripresa".

ITALIA VICINA A RAGGIUNGIMENTO TARGET FISCALI

Su fronte dei target fiscali, Padoan spiega che la raccomandazione dell'Ocse per l'Italia è esattamente la stessa data agli altri paesi della zona euro.

Bisogna "continuare a perseguire i target fiscali, che sono abbondantemente in vista. Ma, naturalmente, in caso di dati di crescita negativa deludenti non preoccuparsi troppo della performance nominale di breve periodo" spiega il capo economista dell'organizzazione.   Continua...