Usa, Pil trim3 +2,7% da +2% preliminare ma pesa ombra fiscal cliff

giovedì 29 novembre 2012 15:07
 

WASHINGTON, 29 novembre (Reuters) - Economia Usa in crescita del 2,7% annuo nel terzo trimestre 2012, secondo i dati rivisti del dipartimento del Commercio. Un dato più forte del +2% della rilevazione preliminare di ottobre, anche se l'ombra della profonda stretta fiscale che si allunga sul paese potrebbe frenarne l'attuale slancio economico.

Il dato - sostenuto principalmente dall'accumulo delle scorte e dalla crescita dell'export - è leggermente inferiore alle stime degli economisti, che prevedevano una revisione ad un +2,8%. Si tratta comunque del dato migliore dal quarto trimestre del 2011.

Nel secondo trimestre di quest'anno l'economia Usa si era espansa dell'1,3%.

I deboli consumi e la probabile ridiscesa delle scorte potrebbero tuttavia pesare sulla crescita Usa negli ultimi tre mesi del 2012, mentre sullo sfondo resta il cosiddetto 'fiscal cliff': in mancanza di un accordo tra l'amministrazione Obama e un parlamento spaccato tra Democratici e Repubblicani l'economia Usa rischia di dover fronteggiare una fase di austerity da ben 600 miliardi di dollari.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia