PUNTO 1 - Consumi settembre in deciso calo dopo recupero estivo - Confcommercio

giovedì 8 novembre 2012 10:45
 

(Aggiunge dettagli e contesto)

ROMA, 8 novembre (Reuters) - I consumi italiani sono calati a settembre dopo un bimestre di sostanziale tenuta, secondo l'indicatore (Icc) elaborato da Confcommercio.

L'indicatore ha registrato a settembre una diminuzione del 4,2% in termini tendenziali e una flessione dello 0,8% rispetto al mese precedente.

"Entrambe le variazioni risultano tra le peggiori da quando viene calcolato l'Icc. La decisa riduzione rilevata in termini congiunturali segue un bimestre di sostanziale stazionarietà dei consumi, segnalando come il tentativo delle famiglie di non comprimere il consumo oltre una certa soglia si stia rivelando particolarmente arduo", osserva Confcommercio.

"Le incertezze sull'impatto dei provvedimenti della Legge di Stabilità non aiutano la pianificazione degli acquisti", aggiunge la nota riferendosi al confronto tra governo e maggioranza che dovrebbe portare, da un lato, a evitare l'aumento di un punto dell'aliquota Iva pari oggi al 10%, dall'altro a sostituire il taglio dell'Irpef sui redditi fino a 28.000 euro con una qualche forma di riduzione del cuneo fiscale.

Da gennaio a settembre 2012 l'Icc segnala una riduzione del 2,7% rispetto ai primi nove mesi del 2011.

"Queste valutazioni confermano che il 2012 risulterà caratterizzato da una eccezionale caduta dei consumi reali", dice l'associazione dei commercianti.

La dinamica tendenziale dell'Icc riflette una diminuzione dell'1,8% della domanda relativa ai servizi e del 5,1% della spesa per i beni.

In un contesto che ha registrato per molti beni e servizi una pesante riduzione delle quantità acquistate dalle famiglie, rispetto all'analogo mese del 2011, i dati più negativi si registrano per la mobilità (-20,5%), gli alimentari le bevande e i tabacchi (-5,7%) e i beni e servizi per la casa (-5,3%).   Continua...