Francia, caduta inattesa Pmi servizi alimenta paure recessione

martedì 6 novembre 2012 10:06
 

PARIGI, 6 novembre (Reuters) - Caduta inattesa per l'attività del settore dei servizi in Francia, che nel mese di ottobre è scesa al ritmo più consistente dell'ultimo anno, alimentando i timori che la seconda economia del blocco dell'euro possa scivolare in recessione nell'ultimo trimestre del 2012.

L'indice finale Markit/CDAF, elaborato attraverso un sondaggio tra i direttori di acquisto, è scivolato a 44,6 da 45,0 in settembre, risultando ben al di sotto della previsione iniziale, che pronosticava una risalita a 46,2, e segnando il livello più basso da ottobre dell'anno scorso.

La deludente lettura ha determinato un peggioramento dell'indice Pmi composto, comprendente manifattura e servizi, attestatosi a 43,5 a fronte di una stima preliminare di 44,8.

Sebbene in lieve rialzo rispetto al 43,2 di settembre, si tratta di uno dei peggiori risultati segnati dall'attività del settore privato dall'inizio del 2009, quando la Francia si stava appena riprendendo dalla crisi finanziaria mondiale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia