Zona euro, crescita annua M3 settembre 2,7%, calo prestiti - Bce

giovedì 25 ottobre 2012 10:24
 

FRANCOFORTE, 25 ottobre (Reuters) - I prestiti alle imprese e alle famiglie nella zona euro a settembre sono diminuiti oltre le attese, con i consumatori colpiti dalla crisi del debito della regione.

I finanziamenti al settore privato sono scesi dello 0,8% dallo stesso mese dell'anno scorso, secondo i dati pubblicati dalla Banca centrale europea, e sono risultati inferiori alle attese degli economisti interpellati da Reuters, che convergevano su una flessione dello 0,6%.

Dal mese precedente i prestiti alle imprese sono calati di 20 miliardi di euro.

La massa monetaria M3 della zona euro - misura più generale della liquidità nell'economia - è cresciuta a un tasso annuo del 2,7% a settembre, rallentando dal +2,8% di agosto. Il consensus del sondaggio Reuters indicava una lettura di +3,0%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia