Bankitalia avverte che obiettivo deficit/Pil 2012 sotto 3% non è scontato

martedì 23 ottobre 2012 15:04
 

ROMA, 23 ottobre (Reuters) - Realizzare quest'anno un deficit inferiore al limite europeo del 3% del Pil non è un obiettivo scontato per l'Italia, ha avvertito oggi il vice direttore generale della Banca d'Italia.

"E' cruciale contenere l'indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche al di sotto del 3% per quest'anno. I dati disponibili fanno emergere la necessità di una costante e attenta verifica dei conti pubblici negli ultimi mesi del 2012, per assicurare il raggiungimento dell'obiettivo", ha detto Salvatore Rossi in un'audizione parlamentare.

Commentando le misure contenute nella Legge di stabilità presentata dal governo al Parlamento, Rossi ha osservato che l'esclusione delle transazioni sulle obbligazioni societarie dall'imponibile della cosiddetta Tobin Tax "può penalizzare il ricorso al capitale di rischio".

La riduzione delle aliquote Irpef e la revisione delle agevolazioni fiscali previste dal governo, inoltre, vanno nella giusta direzione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia