Cina, prezzi settembre in linea attese, spazio per manovre accomodanti

lunedì 15 ottobre 2012 08:44
 

PECHINO, 15 ottobre (Reuters) - L'inflazione in Cina è scesa all'1,9% annuo nel mese di settembre dal 2% di agosto, secondo le statistiche ufficiali diffuse oggi, lasciando ampio margine di manovra ad una politica accomodante per imprimere slancio alla crescita.

Gli economisti interpellati da Reuters avevano previsto proprio un'inflazione all'1,9% per il mese scorso.

L'ufficio nazionale di statistiche ha reso noto, inoltre, che i prezzi alla produzione sono scesi del 3,6% a settembre, un dato ancora una volta in linea con le stime. Settembre è stato il settimo mese consecutivo di prezzi alla produzione negativi.

Da più parti ci si aspetta che la banca centrale allenti ulteriormente la politica monetaria, dopo aver tagliato i tassi di interesse due volte da giugno e ridotto i requisiti di riserva bancaria tre volte dallo scorso novembre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia