Italia,andamento spread vicino a scenario migliore Bankitalia-Saccomanni

lunedì 17 settembre 2012 19:01
 

BOLOGNA, 17 settembre (Reuters) - L'andamento dello spread Btp/Bund si sta avvicinando allo scenario più favorevole tra quelli ipotizzati all'inizio dell'anno da Bankitalia e dunque l'effetto penalizzante sul Pil è destinato ad attenuarsi, con la ripresa della crescita che si vedrà nella prima parte del 2013.

Lo ha detto il direttore generale di Bankitalia Fabrizio Saccomanni a margine della consegna della laurea honoris causa a Jean-Claude Trichet da parte dell'Università di Bologna.

"Ci stiamo avvicinando allo scenario più favorevole", ha detto Saccomanni, facendo riferimento alle ipotesi elaborate a inizio anno da Bankitalia.

A inizio anno Bankitalia aveva elaborato due scenari differenti: uno con uno spread che si mantiene nel corso dell'anno a 500 punti base e l'altro nell'eventualità che scendesse di circa 200 punti base tornando ai livelli dell'estate 2011. Nel primo caso il Pil era visto a -1,5%, nel secondo a -1,2% con ripresa a fine anno e un +0,8% nel 2013.

Nel bollettino di luglio Bankitalia la stima sul Pil indicava -2% sul 2012 e -0,8% sul 2013 con uno spread intorno a 450 punti. Nel weekend da Nicosia il governatore Ignazio Visco ha dichiarato che per il 2013 "la ripresa ci sarà sicuramente".

Oggi lo spread si è attestato intorno a 345 punti.

"Dunque l'effetto sul Pil diminuirà e la ripresa nella prima parte 2013 ne beneficerà", ha aggiunto Saccomanni.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia