Confindustria, ripresa si allontana, elezioni elemento di incertezza

giovedì 13 settembre 2012 11:05
 

ROMA, 13 settembre (Reuters) - L'economia italiana, secondo Confindustria, resta in "profonda recessione" e una inversione del ciclo economico potrà vedersi solo dopo il primo trimestre del prossimo anno in uno scenario definito «ottimistico».

E' quanto sostiene l'ultimo rapporto previsivo degli economisti di Confindustria che ritengono le elezioni della prossima primavera un "elemento di incertezza".

Rispetto alle previsioni di fine giugno, oggi il Pil 2012 viene mantenuto al -2,4% mentre nel 2013 resterà negativo per lo 0,6%, poco peggio del precedente -0,3%.

Il pareggio di bilancio nel 2013 viene però visto più vicino, con un disavanzo strutturale a -0,2%, migliore del -0,6% di giugno e dentro alla definizione di 'close to balance'.

Migliora, infatti, la previsione del deficit/Pil 2012 al -2,1% per il 2012 e al -1,4% nel 2013 dalle stime di giugno di -2,6% e -1,6%, anche per effetto delle manovre approvate nel 2011. Il miglioramento ha spiegato il direttore del centro studi Luca Paolazzi, è dovuto "alla buona politica di emissioni del Tesoro che ha progressivamente rinnovato con emissioni più brevi scadenze più lunghe con minore spesa per interessi".

Il rapporto debito/Pil resta previsto al 125,6% nel 2012 (era 125,7% a giugno) e al 126% nel 2013 (125,8%) Il governo vede nel Def una flessione del prodotto nel 2012 pari a -1,2% e una crescita dello 0,5% nel 2013, ma secondo le recenti dichiarazioni di Grilli la nota aggiornamento indicherà nuove stime più in linea con quelle più pessimistiche dei previsori internazionali e il Tesoro indicherà una flessione del Prodotto tra -2% e -2,4% per il 2012.

"In sostanza, la recessione si prolunga e la ripresa è ritardata alla primavera prossima", ha detto Paolazzi.

Quanto alle elezioni italiane previste sempre in primavera, "introducono un elemento di incertezza che non quantifichiamo" e "possono determiare rinvii di decisioni di spesa e di investimenti" per l'incertezza dell'esito elettorale e sui programmi futuri, ha aggiunto il direttore del Csc.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia