Riforma Lavoro, Confidustria resta poco convinta, disponibile al dialogo - Squinzi

venerdì 22 giugno 2012 18:03
 

BERGAMO, 22 giugno (Reuters) - Confindustria resta poco convinta della riforma del Lavoro in procinto di essere varata in via definitiva dal Parlamento, anche se si mostra aperta al dialogo.

"La riforma appare insufficiente quanto a misure di incentivo alla crescita. E' essenziale rilanciare la competitività delle imprese con misure più incisive e stabili. E smettiamola di dire che siamo alla ricerca del licenziamento facile", ha così concluso il suo intervento all'assemblea di Federmeccanica, il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi.

Squinzi ha ribadito la richiesta che, una volta approvata, i partiti si confrontino nuovamente per dei correttivi da introdurre subito, senza aspettare la fase di sperimentazione della legge.

Al termine dell'incontro, Squinzi ha poi sottolineato: "E' chiaro che non sono convintissimo, ma sono disponibile al dialogo. Lei mi ha invitato al dialogo e io sono un uomo di dialogo".

Alcuni giorni fa il presidente di Confindustria ha definito la riforma "una boiata". "A seguito di quella famosa battuta, il ministro mi ha detto che mi convincerà del contrario. Sono disposto a farmi convincere purché ci siano gli elementi", ha concluso.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia