Ricchezza investibile torna a calare in 2011, Italia resta a 10° posto-rapporto

martedì 19 giugno 2012 16:36
 

* Paperoni Italia scendono a 168.000 da 170.000 in 2010

* Su ricchezza HNWI Italia pesa -25% borsa

MILANO, 19 giugno (Reuters) - L'anno scorso la ricchezza globale dei cosiddetti "high net worth individuals" (HNWI), individui con un patrimonio investibile di almeno 1 milione di dollari, è tornata a diminuire per la prima volta dalla crisi economica mondiale del 2008, registrando una contrazione dell'1,7% a 42.000 miliardi.

Unica area risparmiata dalla contrazione è stato il Medio Oriente, secondo il World Wealth Report 2012, diffuso oggi da Capgemini e dal suo nuovo partner RBC Wealth Management.

L'indagine attribuisce la flessione all'elevata volatilità dei mercati finanziari e alle difficili condizioni macroeconomiche.

Sempre nel 2011 la popolazione mondiale ad alto patrimonio è cresciuta solo marginalmente (+0,8%) a 11 milioni, diminuendo tuttavia in Italia, dove i "paperoni" sono scesi a 168.000 dai 170.000 del 2010.

"Causa principale di questa riduzione dell'1,3% è sicuramente la capitalizzazione del mercato azionario che nel 2011 ha registrato una contrazione del 25%, seguita a quella del 14% del 2010", ha detto Roberto Manini, vice president financial services di Capgemini Italia, illustrando l'indagine.

A erodere il numero degli HNWI italiani hanno contribuito, inoltre, la flessione dei risparmi individuali (al 16,5% dal 16,8%) e l'andamento del Pil (0,4% nel 2011 dall'1,4%).

L'Italia resta comunque al decimo posto nella classifica dei paesi con il maggior numero di individui con un patrimonio minimo di 1 milione di dollari (al netto di residenze private, oggetti da collezione, beni di consumo e altri beni durevoli). Nella graduatoria, che continua ad essere guidata da Usa, Giappone e Germania, rappresentativi del 53,3% della popolazione mondiale di HNWI nel 2011, l'Italia aveva ceduto nel 2010 il nono posto all'Australia.   Continua...