Italia tenga alta spinta riformista per evitare contagio Grecia-Fmi

mercoledì 16 maggio 2012 13:54
 

ROMA, 16 maggio (Reuters) - Per difendersi dal contagio della crisi greca sui mercati l'Italia deve mantenere alta la spinta riformista che ha caratterizzato gli ultimi sei mesi sotto la guida di Mario Monti e fare in modo che le banche nazionali abbiano capitali sufficienti per fornire credito alle imprese.

Lo hanno detto i rappresentanti del Fondo monetario internazionale al termine dell'annuale missione in Italia ex articolo IV dello statuto.

"L'Italia è nella giusta direzione, ha fatto enormi progressi negli ultimi sei mesi", ha detto Reza Moghadam, direttore del Dipartimento europeo in una conferenza stampa al ministero dell'Economia, presente anche Monti.

"Quello che l'Italia deve fare è portare avanti lo spirito riformista", ha aggiunto rispondendo alla domanda sulle conseguenze per il Paese di un ulteriore peggioramento della situazione in Grecia.

Se molto è stato fatto, specialmente sul fronte del consolidamento dei conti pubblici che non richiedono ulteriori interventi correttivi, "molto altro resta da fare per ridare slancio alla crescita".

Il Fondo sollecita una rapida approvazione in Parlamento della riforma del mercato del lavoro e l'attuazione, entro l'anno, della separazione di Snam da Eni.

La Banca d'Italia dovrebbe estendere i suoi stress test a un numero più vasto di istituti di credito, comprese le banche di medie dimensioni.

(Giselda Vagnoni, Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia