Usa, vendite dettaglio febbraio +1,1%, massimo 5 mesi

martedì 13 marzo 2012 14:35
 

NEW YORK, 13 marzo (Reuters) - Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti hanno visto in febbraio il livello più alto degli ultimi 5 mesi poichè gli americani, che godono ora di una situazione lavorativa migliore, hanno acquistato un maggior numero di auto e beni di vario genere.

Le vendite al dettaglio hanno visto un balzo dell'1% a febbraio, il maggior rialzo dal settembre 2011 (+1,3%), sopra le attese di un +1,0% e dopo un rialzo di gennaio dello 0,6% rivisto al rialzo da +0,4%.

Le vendite al netto delle auto hanno visto un rialzo dello 0,9% contro attese di un +0,7% e dopo il +1,1% di gennaio rivisto da +0,7%.

"E' un dato molto forte, ma non è inaspettato. I consumatori stanno spendendo in modo aggressivo dall'inizio dell'anno. Le vendite dei veicoli sono veramente forti, nonostante il rialzo dei prezzi della benzina. Può aver giocato anche il bel tempo, che ha portato la gente a spendere di più per abbellire a casa" dice Mark Zandi, Chief Economist a Moody's Analyticsin Pennsylvania.

"Il miglioramento del mercato del lavoro è il motivo principale che sta alla base delle maggiori spese dei consumatori. Sull base di questi dati si può prevedere una crescita del Pil nel primo trimestre a circa 1 a 1,5%, o anche al 2,0%", conclude l'economista.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia