PUNTO 1 - Italia, da export unico contributo a Pil in trim4

lunedì 12 marzo 2012 12:46
 

* Istat conferma Pil trim4 2011 a -0,7%, rivede Pil 2011 a +0,5%

* Da domanda nazionale netta contributo negativo dell'1%

di Elvira Pollina

MILANO, 12 marzo (Reuters) - Il contenimento della caduta della crescita economica con cui dovrà confrontarsi l'Italia nel 2012 è legato alla capacità di tenuta delle esportazioni, unica componente a fornire un contributo positivo nell'ultimo trimestre dello scorso anno.

E' quanto emerge dalla seconda lettura del Pil italiano del quarto trimestre del 2011, che evidenzia un contributo negativo da parte di tutte le componenti, fatta eccezione che per le esportazioni nette.

"Sapevamo che consumi e investimenti sarebbero stati negativi. La domanda estera è l'unica che rimane positiva ed è quella che fornirà l'impulso positivo alla crescita e limiterà la caduta del Pil nel 2012" sottolinea Stefania Tomasini, economista di Prometeia.

Istat ha confermato una flessione tendenziale del Pil dello 0,7% negli ultimi tre mesi del 2011, che si aggiunge alla contrazione dello 0,2% del trimestre precedente e certifica l'ingresso dell'Italia in recessione tecnica.

Se la domanda nazionale al netto delle scorte ha sottratto un punto percentuale alla crescita del Pil, l'export netto è rimasto positivo, pur scendendo allo 0,7% dallo 0,9% del trimestre precedente.

Da un lato questo mette in evidenza un calo delle importazioni, diminuite del 2,5%, dall'altro una resilienza della domanda estera.   Continua...