Usa, occupati crescono oltre attese a febbraio

venerdì 9 marzo 2012 14:51
 

WASHINGTON, 9 marzo (Reuters) - Terzo mese consecutivo di incremento nel numero degli occupati Usa in febbraio, a segnale di come la prima economia mondiale sembri ormai saldamente avviata sulla strada della ripresa e potrebbe fare a meno di nuovi stimoli da parte della politica monetaria.

Gli imprenditori statunitensi hanno creato il mese scorso 227.000 nuovi posti di lavoro, mentre il tasso di disoccupazione resta stabile a 8,3%, sui livelli di gennaio prima di allora toccati soltanto tre anni fa.

Secondo i dati del dipartimento al Lavoro, si tratta della prima volta dall'inizio dell'anno scorso che il numero degli occupati aumenta a ritmo superiore alle 200.000 unità per tre mesi consecutivi.

La mediana delle attese raccolte da Reuters ipotizzava per il mese scorso fossero stati creati 210.000 nuovi posti di lavoro.

Particolarmente incoraggiante anche la revisione migliorativa sia su gennaio - passato da 243.000 a 284.000 - sia su dicembre (233.000 da 203.000).

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia