Lavoro, sindacati e imprese in ordine sparso a confronto con governo

mercoledì 15 febbraio 2012 10:30
 

ROMA, 15 febbraio (Reuters) - Avanti in ordine sparso anche se non proprio su posizioni contrapposte. Sindacati e imprese si presenteranno così questa mattina al governo per il terzo round della trattativa sulla riforma del mercato del lavoro, che partirà a momenti a palazzo Chigi.

Lo riferisce una fonte sindacale presente agli incontri di ieri sera nella foresteria di Confindustria.

"Non c'è stata la possibilità di mettere insieme un documento comune, nè fra i sindacati, nè con le associazioni degli imprenditori: siamo riusciti solo a fissare alcuni punti in comune, ma evitando di entrare nei temi più spinosi", dice la fonte riassumendo i frutti del lavoro fatto dalle organizzazioni sindacali nei giorni scorsi.

Ieri, al termine dell'incontro con le imprese, secondo quanto riferiscono alcuni giornali, i sindacalisti hanno detto che è arrivato il momento di avviare la trattativa.

Per parte sua il presidente del Consiglio Mario Monti, ospite di una trasmissione televisiva, ha ribadito che il governo andrà avanti anche senza il consenso del sindacato.

Mancando due settimane alla fine del mese, deadline indicata dal governo per definire le nuove regole del mercato del lavoro, è probabile che oggi il ministro del Welfare, Elsa Fornero, illustrerà ai sindacati il documento, di cui ha fatto una presentazione per sommi capi, nel corso della primo incontro alla fine di gennaio.

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224354, Reuters Messaging: alberto.sisto.reuters.com@reuters.net))

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia