Consumi elettrici, a gennaio -2,6% - Terna

mercoledì 8 febbraio 2012 19:08
 

ROMA, 8 febbraio (Reuters) - A dispetto di quanto sta avvendendo in questi giorni, Terna ci fa sapere che nel mese di gennaio 2012 l'energia elettrica richiesta in Italia, 27,9 miliardi di kWh, ha fatto registrare una flessione del 2,6% rispetto al gennaio dello scorso anno.

Depurata dagli effetti di calendario e temperatura, la variazione della domanda elettrica di gennaio 2012 diventa -3,1%. Rispetto a gennaio 2011, infatti, si è avuto un giorno lavorativo in più (21 vs 20) e una temperatura media leggermente superiore a quella registrata nel corrispondente mese del 2011.

Nel mese di gennaio 2012 la domanda di energia elettrica è stata soddisfatta per un 85% con produzione nazionale e per la quota restante (15%) dal saldo dell'energia scambiata con l'estero. In dettaglio, la produzione nazionale netta (23,9 miliardi di kWh) si è ridotta del 4,3% rispetto a gennaio 2011. Sono in crescita le fonti di produzione eolica (+121,6%) e fotovoltaica (+422,7%). In flessione le fonti idroelettrica (-38,6%) e termoelettrica (-4,5%), invariata la fonte geotermoelettrica (0,0%).

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia