Italia in recessione tecnica, Pil trim4 probabilmente peggio di trim3-fonte

mercoledì 8 febbraio 2012 14:45
 

MILANO, 8 febbraio (Reuters) - Nel quarto trimestre il Pil italiano ha segnato un'altra contrazione, probabilmente peggiore di quella registrata nel terzo trimestre sancendo così l'entrata dell'Italia in recessione tecnica. E anche per il trimestre in corso le previsioni non sono molto differenti. Per un miglioramento dell'economia italiana bisognerà attendere la seconda parte dell'anno.

Lo dice a Reuters una fonte del governo.

"Il quarto trimestre è stato negativo per l'economia italiana, probabilmente peggiore del terzo" dice la fonte.

Gli ultimi dati, relativi al terzo trimestre, indicavano un tasso di variazione del Pil su trimestre a -0,2% - il primo negativo del 2011 - esito del contributo negativo di investimenti e del calo dei consumi a cui ha fatto da contraltare solo l'apporto positivo dell'export netto. Il quarto trimestre si è poi caratterizzato per l'approvazione della manovra 'Salva Italia' da cui sono attesi rilevanti effetti negativi sui consumi.

La stima preliminare del Pil del quarto trimestre verrà diffusa da Istat il 15 febbraio. Per l'intero 2011 la stima del governo è dello 0,6%, mentre per il 2012 il governo si attende una contrazione dell'economia.

Un ultimo trimestre 2011 negativo "ha un effetto di trascinamento negativo sul Pil del 2012" nota la fonte che prevede "un primo trimestre non molto diverso dall'ultimo dello scorso anno".

"E' una stima che si inserisce in uno scenario dell'economia italiana ancora in salita nel primo semestre e in miglioramento nel secondo" conclude.

Per l'anno in corso il governo, in base alle stime di inizio dicembre, vede un Pil in calo dello 0,4%, una decelerazione inferiore al consensus dei previsori, e alle attese di Bankitalia in area -1,5%. Agli estremi opposti la stima del Fondo monetario internazionale che si attesta a -2,2% e il -0,3% di dell'ufficio studi Unicredit.

Il sondaggio Reuters condotto a metà gennaio indica una variazione del Pil italiano pari a +0,4% in 2011 e a -1,2% nel 2012.   Continua...