Usa, nuovi posti oltre attese a gennaio, disoccupazione 8,3%

venerdì 3 febbraio 2012 14:50
 

NEW YORK, 3 febbraio (Reuters) - L'economia statunitense ha creato posti di lavoro al ritmo più rapido degli ultimi nove mesi a gennaio e il tasso di disoccupazione è sceso vicino ai minimi di tre anni dell'8,3% (consensus 8,5%), segnalando che la crescita dell'occupazione dell'ultimo trimestre dell'anno scorso prosegue nel 2012.

I mercati hanno immediatamente reagito al dato, con il trentennale Usa che ha perso due punti, una forte spinta sui derivati sugli indici a Wall Street e un movimento più contenuto sull'azionario europeo.

Il mese scorso sono stati creati negli Stati Uniti 243.000 posti di lavoro, un dato superiore al consensus per 150.000 e che si confronta con i 203.000 di dicembre (cifra rivista da 200.000). Nel settore privato a gennaio ci sono 257.000 nuovi posti (consensus 170.000) rispetto ai 220.000 di dicembre (rivisto da 212.000).

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia