Francia, Pmi servizi gennaio finale al massimo da agosto

venerdì 3 febbraio 2012 10:54
 

PARIGI, 3 febbraio (Reuters) - Il settore dei servizi francese ha registrato un'espansione in gennaio al ritmo più veloce dallo scorso agosto, ma le aspettative per l'attività futura sono scese al minimo di circa tre anni, un segnale negativo per la seconda economia della zona euro.

L'indice finale Pmi a cura di Markit/CDAF è salito a 52,3 in gennaio, dal 50,3 di dicembre, superando la lettura preliminare di 51,7.

In ogni caso il sottoindice sulle aspettative future è sceso a 54,5, il minimo da marzo 2009, quando l'economia della zona euro stava iniziando a riemergere dalla recessione dopo la crisi finanziaria del periodo 2008-2009. In dicembre il sottoindice era a 58,2.

"Sebbene l'indice principale indichi un miglioramento della crescita nel settore servizi francese all'inizio del 2012, ci sono segni di una persistente debolezza di fondo" dice Jack Kennedy economista di Markit.

L'indice composito per gennaio si attesta a 51,2 dal 50,9 del preliminare e dal 50,0 di dicembre. Anche in questo caso si tratta della lettura più alta da agosto 2011.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129655, Reuters messaging: irene.chiappisi.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia