Francia dimezza a 0,5% stima crescita 2012 - Fillon

lunedì 30 gennaio 2012 17:14
 

PARIGI, 30 gennaio (Reuters) - La Francia chiuderà l'anno in corso con una crescita economica limitata a 0,5%, la metà dell'1,0% della stima ufficiale precedente, a riflesso di un rallentamento che interessa l'intera Europa.

Lo annuncia il primo ministro Francois Fillon, aggiungendo che la prudenza con cui è stata redatta la legge finanziaria 2012 consente al governo di non imporre nuove misure di austerità Per compensare la minore crescita.

A tre mesi dalle elezioni presidenziali, il premier prevede che la seconda economia della zona euro - con un prodotto interno lordo intorno a 2.000 miliardi di euro - tornerà insieme alla zona euro all'espansione entro la fine del primo semestre.

"Tagliamo la stima sulla crescita a 0,5% da 1,0% tenendo conto di un rallentamento dell'economia anche se si cominciano a vedere in Europa i primi germogli della ripresa" dice alla stampa dopo il vertice Ue.

Le conseguenze della correzione al ribasso sulla stima di crescita avranno un impatto di 5 miliardi sul bilancio, aggiunge, ma non saranno necessarie ulteriori misure correttive dal momento che l'esecutivo ha mantenuto sufficiente margine di manovra.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia