Italia, calano in settembre sms su utilizzo carte pagamento-Ubiquity

martedì 15 novembre 2011 13:17
 

MILANO, 15 novembre (Reuters) - Cala nel mese di settembre il numero degli sms su telefonino che le banche italiane inviano ai propri clienti, come notifica delle transazioni avvenute sulle carte di pagamento: un dato che conferma il rallentamento in atto dei consumi delle famiglie italiane, nell'attuale difficile contesto economico e finanziario.

È quanto rivela il rapporto 'Mobile Finance' di Ubiquity, una delle maggiori aziende italiane nella gestione, per conto delle banche, dei servizi di messaggistica ai correntisti, quali ad esempio gli 'alert sms'.

Secondo il rapporto, che monitora i servizi dalle 17 più importanti banche nazionali, il volume degli sms inviati (sia gratuiti sia a pagamento) è stato pari a circa 184 milioni nel periodo gennaio-settembre, +41% rispetto allo stesso periodo del 2010, e già superiore rispetto al totale dell'anno scorso.

Il mese di settembre ha mostrato tuttavia un dato in controtendenza, un -3,19% rispetto ai primi mesi estivi, in quello che Ubiquity definisce "un rallentamento nei volumi legato all'incertezza del contesto politico ed economico". Una contrazione tanto più significativa se inquadrata nell'ambito di un trend di netto sviluppo di tale segmento tecnologico (Ubiquity stima per fine 2011 un volume totale di circa 255 milioni di sms inviati).

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia