Usa, Pil prel trim3 +2,5% da 1,3% trim2, come attese

giovedì 27 ottobre 2011 15:27
 

WASHINGTON, 27 ottobre (Reuters) - Il dato preliminare del Pil Usa del terzo trimestre ha mostrato la maggior crescita in 12 mesi, sulla base del fatto che consumatori e imprese hanno messo da parte i loro timori per la ripresa e hanno ricominciato a spendere, creando una situazione che potrebbe continuare anche nell'ultimo trimestre dell'anno.

Il Pil del terzo trimestre è cresciuto del 2,5%, esattamente come era nelle attese, dopo il più modesto +1,3% del secondo trimestre.

"Il Pil è stato un sospiro di sollievo. Si è visto il buon rimbalzo che stavamo aspettando" commenta Sean Incremona, economista di 4Cast a New York. "La spesa dei consumatori è stata buona, il che è positivo, ma ancor più lo è il rimbalzo dei beni durevoli. Non c'è davvero niente di sorprendente in questo dato. È un sollievo, ma c'è ancora molto lavoro da fare per avere una ripresa sostenibile.

Nel breakdown del dato, reso noto dal Dipartimento del Commercio Usa, si nota una spesa dei consumatori in rialzo del 2,4% dopo lo 0,7% del secondo trimestre, mentre i beni durevoli sono cresciuti del 4,1% dopo il -5,3% del trimestre precedente. Da notare poi il netto calo delle scorte a 5,4 miliardi di dollari dal 39,1 miliardi del trimestre precedente, dice David Sloan, economista di Ifr Economics, un servizio di Thomson Reuters.

Continua inoltre il trend di crescita degli investimenti delle imprese con un +16,3% dal 10,3% del trim2, mentre le esportazioni sono cresciute del 4% da +3,6%.

L'euro ha esteso il rialzo contro il dollaro dopo i dati, e quota 1,4106/09 dollari alle ore 15,10 da 1,4047 dollari di prima il dato. Con il migliorare dell'economia Usa, il dollaro vede ridursi il suo ruolo di valuta/rifugio.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129504, Reuters messaging: gabriella.bruschi.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia