Poteri fondo Efsf siano proporzionati a crisi - Bini Smaghi

martedì 25 ottobre 2011 11:44
 

FRANCOFORTE, 25 ottobre (Reuters) - Sarebbe più semplice far fronte alla crisi del debito che affligge la zona euro con un potenziamento del fondo salva-Stati Efsf. Lo dice il consigliere esecutivo Bce Lorenzo Bini Smaghi, secondo cui è tempo che l'Europa intervenga per evitare il peggio.

Se è naturalmente difficile trovare sostegno politico all'idea di utilizzare il denaro dei contribuenti per combattere la crisi, Bini Smaghi ritiene però assolutamente cruciale avere a disposizione un arsenale sufficiente.

"E' importante capire che l'arma di difesa dev'essere proporzionale al rischio sistemico che potremmo trovarci ad affrontare" si legge nel testo di un intervento del banchiere pubblicato oggi sul sito web ma datato 17 ottobre,

"Il miglior modo di fra fronte al pericolo di contagio è agire in fretta dotandosi di un potente arsenale - quello che Hank Paulson chiamava 'bazooka'" aggiunge.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia