Spread Btp-Bund a 350-400 pb crea problemi a banche e imprese -Abi

lunedì 10 ottobre 2011 13:00
 

MILANO , 10 ottobre (Reuters) - Lo spread fra i titoli di Stato italiani e quelli tedeschi fra 350 e 400 punti base sta creando problemi alle banche e alle imprese e provocherà un aumento del costo della raccolta per gli istituti di credito che potrebbe determinare a sua volta un aumento del costo del credito per le imprese.

A dirlo è Giovanni sabatini, direttore generale Abi, nel suo intervento a un convegno su banche e finanza in Assolombarda.

Sabatini è anche tornato sulla serie di downgrade sul debito pubblico italiano da parte delle agenzie di rating internazionali, ultimo quello di Fitch venerdì scorso, parlando di "soggetti che operano in monopolio e che con un downgrade azzerano il sostegno dato dalla Bce ai debiti sovrani dei Paesi in difficoltà".

"Attraversiamo un momento difficile per banche e imprese. La crisi di fiducia che colpisce l'Europa e l'Italia ha determinato un innalzamento del differenziale dei rendimenti tra titoli di Stato italiani e Bund tedeschi che, se permarrà a lungo sui livelli attuali, provocherà un aumento del costo della raccolta per le banche che potrebbe a sua volta determinare un aumento del costo del credito per le imprese", ha sottolineato il direttore generale Abi.

Riguardo poi al taglio del rating di Fitch sull'Italia, Sabatini ha detto che "giustamente il direttore generale della Banca d'Italia (Fabrizio) Saccomanni ha commentato proprio qui da Milano che queste società tendono a muoversi in branco e che la mossa era prevedibile e scontata dai mercati".

"Mi chiedo allora se abbia ancora senso che importanti pezzi di regolamentazione di stabilità cosi come meccanismi essenziali per la gestione della liquidità' in Europa debbano dipendere dalle valutazioni di un monopolio di tre soggetti, non sottoposti a vigilanza, i cui giudizi sono opachi, soggettivi se non interessati" ha aggiunto.

Sabatini ritiene, infine, che "sia venuto il momento che le autorità di vigilanza europee con la Bce affrontino questo tema al fine di individuare soluzioni alternative".

(Giancarlo Navach)

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129518, Reuters messaging: giancarlo.navach.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia