Italia, Pmi manifattura migliora ma mostra nuova contrazione a settembre

lunedì 3 ottobre 2011 09:46
 

MILANO, 3 ottobre (Reuters) - Il comparto manifatturiero italiano evidenzia a settembre il secondo mese consecutivo di contrazione, per quanto a ritmi meno pesanti di agosto, complice il miglioramento della voce produzione in parte però compensato dal deterioramento di quella relativa ai nuovi ordini.

Questo il risultato dell'indagine mensile sui direttori acquisto di categoria a cura di Markit e Adaci, il cui indice generale si risolleva leggermente a 48,3 dopo il 47,0 di agosto, fermandosi però chiaramente al di sotto della soglia chiave dei 50 punti che separa l'espansione dalla contrazione.

Il risultato sorprende peraltro al rialzo le aspettative degli analisti interpellati da Reuters, che ipotizzavano un ulteriore deterioramento dell'indice generale a 46,5.

A monte del lieve miglioramento il rimbalzo della componente produzione, che mostra il recupero più marcato degli ultimi quattro mesi portandosi a quota 52,2 rispetto a 47,1 di agosto grazie al decumulo degli ordini inevasi.

Il livello dei nuovi ordini, peraltro, accusa il quarto mese consecutivo di caduta a causa dell'ulteriore deterioramento della domanda interna e internazionale, spiega Markit, riflessa anche nel modesto incremento dei prezzi 'output'.

Il mercato del lavoro evidenzia intanto il secondo mese consecutivo di declino, con molte delle aziende del campione che fanno riferimento a licenziamenti o mancata sostituzione del personale in uscita.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia