Cina, priorità resta lotta a inflazione - banca centrale

venerdì 30 settembre 2011 13:13
 

PECHINO, 30 settembre (Reuters) - La Cina manterrà sul costo del denaro un orientamento restrittivo allo scopo di contenere un'inflazione ostinatamente tendente al surriscaldamento.

A dirlo è la banca centrale, aggiungendo che la lotta all'incremento dei prezzi al consumo resta la priorità dell'istituto centrale.

"Dovremmo continuare ad applicare una politica monetaria ispirata alla prudenza e considerare priorità assoluta la stabilizzazione dei prezzi" si legge in un comunicato diffuso al termine della riunione trimestrale sui tassi.

A parere della banca centrale l'inflazione rimane elevata e per controllare l'eccessivo e pericoloso livello della liquidità sul mercato va utilizzato un mix di misure.

La leva dei tassi e gli strumenti di politica monetaria vanno però meglio affinati e usati in maniera mirata.

"La nostra economia resta stabile e la crescita relativamente sostenuta, le pressioni inflative si sono leggermente allentate ma restano elevate" dice la Banca popolare.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia