Italia, per crescita liberalizzazioni, riforma mercato lavoro-Ue

mercoledì 14 settembre 2011 12:54
 

CORTE FRANCA (Brescia), 14 settembre (Reuters) - Per dare un impulso alla crescita italiana servono liberalizzazioni, riforme del mercato del lavoro nonchè una rinnovata collaborazione tra le parti sociali.

A dirlo è il direttore generale della commissione Affari economici e monetari dell'Ue, Marco Buti, a margine del convegno European Colloquia Series organizzato da Iseo.

"Sul fronte delle liberalizzazioni bisogna agire sui servizi locali e sulle professioni" ha affermato Buti. "Parecchio è stato fatto sul mercato del lavoro, ma occorre completare l'opera con la riforma del sistema degli ammortizzatori sociali, per rendere il mercato del lavoro meno segmentato.

L'esponente della Commissione pone anche l'accento sulla necessità di un miglioramento del funzionamento della macchina dello Stato e su un più efficiente utilizzo dei fondi europei, parlando di una "strategia che deve essere ampia".

"Per l'agenda della crescita è essenziale una stretta collaborazione tra le parti sociali e il superamento delle recenti divisioni politiche, per lasciarsi alle spalle gli atavici colli di bottiglia che condannano l'Italia alla stagnazione" ha concluso Buti. (Giulio Piovaccari)