Usa, indice Ism servizi luglio peggiora a 46,4, sotto attese

mercoledì 5 agosto 2009 16:47
 

(notizia in italiano con maggiori dettagli)

NEW YORK, 5 agosto (Reuters) - Il settore servizi Usa subisce in luglio una contrazione più rapida rispetto al mese di giugno, secondo quanto evidenziato in un rapporto pubblicato oggi dall'Institute for Supply Management.

L'indice Ism non manifatturiero è sceso in luglio a 46,4 rispetto a 47 di giugno, ben al di sotto del consensus degli economisti, che avevano previsto una crescita a 48. La soglia tra crescita e contrazione è fissata a 50.

Tra le componenti, il sottoindice relativo all'attività economica scende a 46,1 in luglio da 49,8 di giugno, con un consenus atteso a 50,5. Il sottoindice relativo ai prezzi pagati scende a 41,3 contro il 53,7 di giugno, mentre quello sull'occupazione è in calo a 41,5 da 43,4 di giugno. In lieve calo anche l'indice sui nuovi ordini, scivolato a 48,1 contro il 48,6 di giugno.

Il settore dei servizi rappresenta l'80% dell'attività economica statunitense e include banche, compagnie aeree, hotel e ristoranti.