Germania, Bundesbank vede contrazione Pil 6,2% in 2009

venerdì 5 giugno 2009 11:18
 

BERLINO, 5 giugno (Reuters) - La Bundesbank ha previsto per quest'anno una contrazione del prodotto interno lordo tedesco del 6,2%, rivedendo al ribasso la propria attesa ma indicando un'attenuarsi della morsa che strozza l'economia nel corso dell'anno. A dicembre scorso la banca centrale tedesca stimava una flessione del Pil della Germania dello 0,8% per il 2009.

"L'economia tedesca è attualmente in forte recessione", si legge in un commento alle stime diffuse ogni sei mesi dall'istituto centrale tedesco.

"La pressione al ribasso sull'economia tedesca si allenterà probabilmente nel corso del 2009 ma non sembra che ci sarà una ripresa significativa nel futuro immediato".

Nei prossimi trimestri è da attendersi invece un aumento della disoccupazione.

Secondo la Bundesbank il tasso di disoccupazione si attesterà in media al 10,5% nel 2010 dall'8,4% quest'anno.

Per quanto riguarda invece i prezzi l'inflazione entrerà temporaneamente in territorio negativo nei prossimi mesi prima di tornare a salire verso fine 2009.

"Su base annua, il livello generale dei prezzi rimarrà stabile nel 2009, ma probabilmente tornerà a crescere dello 0,5% nel 2010".