Crisi, primi segnali positivi ma ancora sfide difficili -Scajola

giovedì 4 giugno 2009 12:32
 

MILANO, 4 giugno (Reuters) - La crisi economica comincia a mostrare i primi segnali di rallentamento e si può guardare al futuro con maggiore fiducia, ma non si può ancora parlare di inversione di tendenza e si prospettano ancora mesi difficili.

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola in occasione dell'assemblea generale dell'Associazione nazionale calzaturifici italiani.

Secondo il ministro, inoltre, è arrivato il momento che anche il sistema bancario faccia la sua parte tornando a erogare credito alle imprese in misura adeguata e a tassi sostenibili, allineati a quelli del resto d'Europa.

"E' una crisi profonda e difficile che l'Italia sta affrontando grazie a un tessuto industriale qualificato", ha detto Scajola a margine dell'assemblea. "I dati sono ancora negativi ma mi pare di cogliere che si sia raggiunto il fondo".

Durante il suo intervento alla platea di imprenditori del settore Scajola ha poi sottolineato che "la crisi economica comincia ora a mostrare i primi segnali di rallentamento, ma ci attendono ancora mesi difficili e sfide impegnative".

Non si può ancora parlare di inversione di tendenza, ha proseguito, "ma possiamo cominciare a guardare al futuro con maggiore ottimismo, confortati anche dagli indicatori di fiducia dei consumatori, che nel mese di aprile sono tornati ad attestarsi sui valori di fine 2007".